Header image alt text

Solo un Servo inutile…

Io credo, adoro e spero

Ti baciai nel dolore

By admin
Filed Under Diario  | | Commenti disabilitati

GesùQuando ti incontrai
Ti baciai nel dolore

Tra Braccia di ulivo
Ti ho cercato salendo, graffiandomi tra i grani del ramo proteso
Comparivi un istante candido pudore
Sorridevi nel vento

Ti sfioravo e scappavi
Tra profumati giardini poi tra rovi pungenti ti ferivi e piangevi
Ti ho inseguito affannato, riarso di desiderio
Ma tu dov’eri

Quando ti ho cercato
Mi consumai di dolore

Stizzito ho arretrato
Ho rallentato la corsa, colomba sanguinante, anima mia percossa
Sofferto amore, desiderio offeso
Era amore ma ora è morto, freddo braccio disteso

Quando ho smesso di cercarti
Mi cavai gli occhi di odio

Hai aspettato paziente
Alimentando la fiamma, staccando altro legno, un pianto disarma
guardando dall’alto con le braccia distese
mi hai visto piegato, senza difese

vagando smarrito, ti ho visto piangente
dove sei stato
mio amore gentile
chi ti ha inchiodato chi ti ha coperto di spine
è stato l’amore, fino alla fine

Quando ti incontrai
Ti baciai nel dolore

(Un Servo Inutile)

Quanto amore per Gesù…

By admin
Filed Under Diario, Gesù Cristo, Riflessioni  | | Commenti disabilitati

VI-IT-ART-38693-reuters_abbraccioA volte davanti al Santissimo, dopo aver pregato, spontaneamente, dopo essermi guardato attorno per assicurarmi che nessuno mi stia guardando, bacio il mio Signore portandomi una mano alla bocca … su questo gesto così infantile, ma sincero, così spontaneo e pieno di confidenza e intimità non avevo mai fatto alcuna riflessione.

Adesso leggendo le pagine scritte da Don Michele leggo:

Noi vogliamo, nello stupore ammirato, sentire anche la profonda intimità. Adorazione per i primi cristiani e per le antiche scritture, è dare il bacio, è portare la mano alla bocca per dare il bacio. Vogliamo sentirti vicino, vogliamo stringerti.

e a Torre Nocelle non riesco a togliermi dagli occhi la scena di quel ragazzo Down, che nella sua dolce spontaneità, alla fine della messa si avvicinava al Crocifisso, si portava la mano alla bocca e mandava un bacio al Signore, poi stringeva le sue braccia al suo corpo in un intimo abbraccio a Gesù.. Quanta potenza in questo gesto spontaneo, istintivo… è la prova vivente di un legame amoroso potente tra Dio e le sue creature.

E’ l’istinto della creatura che lo spinge ad abbracciare il suo Creatore.

Chi vede me vede il Padre

By admin
Filed Under Gesù Cristo, Riflessioni  | | Commenti disabilitati

10314586_10152884720007424_4515521317094396431_n (1)

Chi vede me vede il Padre
(Gv 14, 8-9)

Il migliore investimento

By admin
Filed Under Riflessioni  | | Commenti disabilitati

investimentoIl migliore investimento rimarrà sempre la fiducia nella provvidenza e l’esercizio della carità. Quest’ultima frutta sempre il centuplo. Tutto il resto è affanno inutile….

Dio è Padre

By admin
Filed Under Diario, Letture, Novissimi, Riflessioni  | | Commenti disabilitati

Quando furono messi alla prova, benché puniti con misericordia, compresero come gli empi dovettero soffrire
Sotto un giudizio adirato.
Infatti tu provasti gli uni come un padre che ammonisce, mentre punisti gli altri come un re che condanna
Sapienza 11, 9-10

Dio è un Padre che rimprovera anche aspramente i propri figli, ma solo per ammonire, il suo è un cuore di Padre sempre aperto al perdono.

Io sono di Dio. Io appartengo a Dio

By admin
Filed Under Maria Valtorta, Parole dal Cielo, Riflessioni  | | Commenti disabilitati

Maria Valtorta nel 1948 (mini)Dice Gesù in risposta a certe mie riflessioni:
«Lucifero è intelligentissimo oltre che astuto.
USA DELL’ASTUZIA PER INSIDIARE, MA DELL’INTELLIGENZA PER PENSARE SE E QUANDO E COME PUÒ DARMI PENA E ROVINARE UNA CREATURA.
Credi pure che non spreca mai inutilmente il suo tempo.
Perciò, dato che, per quanto sia onnipresente sulla terra, ha tanto da fare presso i tanti uomini che abitano il globo, [...] deve calcolare bene il suo tempo e non perderne un attimo per lavorare con utile.

E in verità ti dico che egli ha più fortuna di Dio.
Le sue conquiste sono più numerose delle mie.
MA, TU PUOI BEN CAPIRE DALLA PREMESSA, ESSENDO ASTUTO, INTELLIGENTE, INDAFFARATO, NON PUÒ CONCEDERSI IL LUSSO DI OCCUPARSI DI TUTTI IN UGUAL MISURA. E NON SE LO CONCEDE.

Oh! nel suo male è un asceta dell’idea che persegue, tutto votato ad essa, e non si distrae, non viene a transazioni, non a stanchezze, non a rimandi!
Foste voi, uomini, verso il bene quello che è Satana verso il male! Ma non lo siete.
Lucifero, man mano che una creatura nasce all’intelligenza, prima se ne cura ben poco, si limita a guardarla come probabile futuro capro del suo infernale gregge; man mano che una creatura nasce al saper volere, al saper pensare, ossia oltre i sette anni, aumenta la sua attenzione e inizia il suo insegnamento.
Il ministero angelico istruisce e conduce gli spiriti con parole di luce. Il ministero satanico istruisce e istiga gli spiriti con parole di tenebre.
È una lotta che non ha mai fine.
Read more

118I coniugi, di origine albanese, nei giorni scorsi hanno chiesto l’aiuto ad un esorcista. Anche una delle due figlie aveva già riportato bruciature. I cinque sono stati ricoverati, padre e madre sono stati sottoposti a Tso

Erano convinti che i propri figli fossero posseduti dal demonio. Lo hanno raccontato ai carabinieri di Prato. Lo hanno ripetuto ai medici dell’ospedale Santo Stefano. E giorni prima lo avevano confidato anche al parroco, al quale avevano chiesto un esorcismo. Quelle ustioni sulle braccia del figlio di 15 anni, e di una delle figlie di vent’anni, sono “opera del demonio“. Adesso l’intera famiglia albanese è stata ricoverata in psichiatria negli ospedali di diverse città toscane, come riporta Il Tirreno. Per il padre e la madre è stato disposto il trattamento sanitario obbligatorio.

Read more

La provvidenza

By admin
Filed Under Riflessioni  | | Commenti disabilitati

Dio è come il mare: sorregge chi  gli si abbandona. 
(Guido Morselli)

Fiducia in colui che guida i nostri passi

By admin
Filed Under Riflessioni  | | Commenti disabilitati

rincorrerePiù insegui le cose più ti sfuggono… abbiamo fretta, ma l’impazienza ci porta ad una cattiva attesa, fatta di ansia, di inquietudine. A volte basta avere fede, riporre piena fiducia in colui che guida i nostri passi, senza guardare l’orologio ad ogni passo, consapevoli che le cose per svilupparsi necessitano di tempo. In questo abbandono fiducioso sta la nostra forza… lentamente le cose cominciano a prendere forma.

L’Esorcismo di Anneliese Michel

By admin
Filed Under Novissimi, Riflessioni  | | Commenti disabilitati

annalise mitchell

“Da noi non c’è ritorno! L’inferno è per tutta l’eternità! Nessuno torna indietro! Qui non c’è amore, c’è solo odio, combattiamo sempre, ci combattiamo l’un l’altro.”

La storia che stiamo per raccontarvi, nella sua ampia complicanza, ci trasporta nella realtà più “buia” e profonda della possessione diabolica. 
Questo caso tutt’oggi alimenta paure e incomprensioni arrivando a dividere aspramente persino i membri della Chiesa riguardo l’avvenuto, ma coloro i quali furono presenti agli esorcismi, prendendo nota di quanto il demonio rivelava sotto costrizione divina, hanno lasciato ai posteri una testimonianza che lascia spazio a pochi dubbi.
La vicenda di Anneliese Michel, ragazzina posseduta a causa dei peccati degli uomini di Chiesa e dei peccati del mondo, sconvolse l’opinione pubblica in maniera radicale ed ispirò per i decenni a venire numerosi libri e pellicole cinematografiche.
Ma cosa realmente avvenne? E perché le rivelazioni del demonio furono pubblicate solo molti anni dopo la conclusione dell’esorcismo?

La storia

Anneliese Michel nacque in Germania il 21 settembre 1952, più precisamente nella cittadina bavarese di Leiblfing; crebbe in una famiglia cattolica di stampo tradizionalista ed i suoi genitori, Josef e Anna Michel, furono molto premurosi nel farle ricevere un’adeguata istruzione religiosa.

Read more