Header image alt text

Solo un Servo inutile…

Io credo, adoro e spero

Pietà

By admin
Filed Under Passione  | | Commenti disabilitati

pietà

Chiese un tale favore, e Gesù l’accontentò.

“Fece – dice Teresa – come aveva fatto altre volte. Mi si avvicinò, prese la corona di spine dal suo capo e la passò sul mio, e con le sue luminose mani la pigiò nelle tempie… Sono veramente momenti dolorosi, ma altrettanto felici”. E “per due ore”, rimase a “soffrire con Gesù”. “È bello – esclamava – amare Gesù. Ma è ancora più bello trovarsi sulla sua stessa croce” (“Diario”, pp. 1967-1968).

Il 30 novembre 1969 fu, per Teresa, un giorno di particolari sofferenze fisiche e morali; aveva una gran voglia di piangere. Quand’ecco sente bussare alla porta, corre ad aprire e vede Gesù dinanzi a sè il quale, presala fra le sue braccia, le dice: “Figlia, amor mio, piangi sul mio cuore!… Io voglio tenerti stretta al mio cuore. Voglio che tu provi un po’ di quell’amore che ho per te”. “A questo punto – scrive Teresa – mi sono trovata con un fuoco, come già avevo avvertito un’altra volta”. E concludeva: “Grazie, Gesù mio, (perché) Tu tanto mi ami” (“Diario”, p. 1978).

Read more

La Beata Vergine parlava alla sposa Santa Brigida, dicendo: “Novella sposa di mio figlio! Rimettiti i tuoi abiti e al collo indossa il collare, ossia la Passione di mio Figlio” (Libro I, 54)

Racconto della Passione di Gesù Cristo

“Poiché si avvicinava il tempo della Passione di mio Figlio, tutti i suoi nemici lo trascinarono via con percosse sulle guance e sul collo; e dopo avergli sputato addosso, si presero beffa di lui. Poi lo condussero alla colonna; qui si tolse gli abiti da solo e si avvicinò alla colonna con le proprie mani che i nemici legarono senza misericordia.

Era tenuto in lacci e non aveva nulla per coprirsi: era nudo e dovette sopportare e patire la vergogna della nudità.

I suoi amici erano fuggiti e i suoi nemici, sollevandolo, lo circondarono da ogni parte e frustarono il suo corpo puro con ogni corruzione e ogni peccato…
Vidi il suo corpo flagellato e straziato fino alle ossa, tanto che gli si scorgevano le costole e la cosa più amara fu che, quando smisero di flagellarlo, ne scavarono e straziarono le carni.

Read more

Dalle 8 alle 9 Gesù flagellato

Mio purissimo Gesù, già sei vicino alla colonna, i soldati inferociti Ti sciolgono per legarTi a questa; ma non basta, Ti spogliano dalle Tue vesti per fare crudele strazio del tuo ss.mo Corpo.

Amor mio e Vita mia, mi sento venir meno per il dolore nel vederTi nudo.
Tu tremi da capo a piè, e il tuo ss. Volto si tinge di verginal rossore, ed è tanta la confusione e il tuo sfinimento, che non reggendoTi in piedi, stai per cadere per terra; ma i soldati sostenendoTi, non per aiutarTi, ma per poterti legare, non Ti fanno cadere.

Già prendono le funi, Ti legano le braccia e tanto strette che subito si gonfiano e dalla punta delle dita spruzza sangue! Poi Ti legano alla colonna, e facendo scorrere le funi fino ai piedi, Ti legano così stretto, da non poter Tu fare neppure un movimento, e per poter essi più liberamente sfrenarsi su di Te!…

Read more