Header image alt text

Solo un Servo inutile…

Io credo, adoro e spero

Il volto del divisore…

By admin
Filed Under Novissimi, Riflessioni, S. Gemma Galgani  | | Commenti disabilitati

Una ragazza durante un esorcismo disegna quello che vede: il diavolo. Centinaia di disegni con la faccia del diavolo. Tutti diversi ma tutti uguali. In studio la grafologa Boille. E poi quando il diavolo tenta di strappare le prove della sua esistenza. Come nel caso del Diario di Santa Gemma Galgani. Il suo graffio è la prova di tutto questo.

Santa Gemma  Galgani riceveva istruzioni spirituali dal suo Angelo Custode che  la accompagnava visibilmente. Anche noi dovremmo essere convinti della  presenza del nostro Santo Angelo Custode e riceverne consigli e correzioni.

L’Angelo dice  a Gemma Galgani di prendere della carta e scrivere: “Ricordati,  figlia mia, che chi veramente ama GESÙ, parla poco e sopporta tutto.  Ti comando, per parte di Gesù, di non dire mai il tuo parere, se non  ne sei domandata; di non mai sostenere il tuo sentimento, ma subito  cedere. Quando hai commesso qualche mancanza, accusati subito, senza  aspettare che te lo domandino. Infine ricordati di custodire gli occhi  e pensa che l’occhio mortificato vedrà le bellezze del cielo …”

Suor C. Stazzuglia confessa d’aver un giorno sgridata la Santa, perché  era andata al convento delle Mantellate da sola, contro il divieto del  confessore. Disse Santa Gemma: “Ero accompagnata dall’Angelo.”  “Ma dov’è quest’Angelo?” domandò la suora. Rispose la Santa:  “Fuori della porta.” Ordinò la suora: “Fallo entrare!”  Gemma lo va a chiamare, e (persuasa nella sua umiltà, che tutti lo  vedessero come lei) dice con semplicità: “Eccolo qui”. La  suora naturalmente non vide nulla; ma non ebbe alcun dubbio sulle parole  della Santa …