Messaggio dello Spirito Santo del 24
giugno 2012

Vi benedico, carissimi, nel giorno in cui  ricordate il grande profeta e precursore Giovanni Battista, nel quale operava magnificamente la forza di Dio. Egli era segno di speranza per il popolo di Israele, perché preparava la via al Salvatore e ne annunciava la venuta.

Tutti voi siete profeti, in virtù del battesimo, attraverso il quale siete unti per essere sacerdoti profeti e re.

Nell’unzione battesimale, Dio Trino ed Uno infonde in voi la sua
forza, per guidarvi nella vostra missione terrena, al termine della quale
rientrerete nel seno del Padre e continuerete ad essere e ad agire nella vita
senza fine.

Cos’è la forza di Dio?  Non è nulla di
paragonabile a quello che intendete voi uomini
. Non è supremazia sugli
altri, né esercizio di un potere; non è presunzione o arroganza. Non è nulla di
tutto questo. La forza di Dio è la sua capacità di emanare la vita e di
custodirla, in ogni creatura come in tutto l’universo
. Nessun altro
essere è in grado di generare ed alimentare costantemente la vita, ad eccezione
della Santissima Trinità.

Le Tre Persone divine agiscono all’unisono per
mantenere sempre acceso in voi il fuoco della vita, che è manifestazione diretta
della sua forza.

Il Padre è il Creatore della vita, il Figlio è colui che la
risana e ne cura ogni ferita, lo Spirito Santo la santifica e la eleva al Padre
e al Figlio. Così nell’uomo, creato a immagine e somiglianza di Dio, si esprime
in pienezza la potenza del vortice trinitario, dalla cui azione dipende ogni
forma di vita.

Vi ho detto che siete tutti profeti,
perché in ciascuno di voi è presente ed agisce la vita di Dio. Tuttavia, in
alcuni opera con maggiore intensità il dono della profezia
, non perché
Dio faccia preferenze, ma perché assegna ad ognuno una missione specifica. La
missione del profeta è appunto quella di manifestare la forza di Dio; non una
forza umana, ma la forza di Dio.

Il vero profeta è colui che trasmette la
vita divina, e la esprime nelle parole e nelle opere; il falso profeta è colui
che emana egoismo e che attira su di sé ogni attenzione.
Il vero
profeta è trasparente, perché attraverso la sua persona è visibile l’azione di
Dio; egli non si frappone mai fra Dio e gli uomini ma fa da ponte fra l’umanità
ed il Creatore. Non ostenta mai una sicurezza umana, conta solo su Dio. Il falso
profeta si ammanta di ipocrisia per conquistare gli uomini, vuole emergere per
dominare.

Il falso profeta non viene da Dio, ma da
Lucifero, il nemico di Dio.
Fin dagli albori  della vostra storia, Dio
ha mandato sulla Terra molti profeti, per aiutarvi nel cammino: Lucifero ha
risposto mandando i suoi profeti ingannatori. La forza di Dio, che opera nei
veri profeti, si è sempre scontrata con la forza del male che opera in quelli
falsi. Sì, figli, anche il male possiede una sua forza, che deriva dalla
morte e non dalla vita, e che corrompe
. Chi possiede in sé la
forza del male è un essere corrotto
, perché questa forza alimenta la
morte. Tuttavia, gli uomini si lasciano ingannare dall’astuzia del demonio, e
credono che la forza del male procuri vantaggi più facili e raggiungibili
rispetto a ciò che offre Dio. Perciò molti uomini si offrono a Lucifero per
ottenere potere e guadagni. Questa è la via spaziosa di cui vi ha
parlato Gesù, che conduce alla rovina[1] ma
che si presenta più piacevole e rapida da percorrere. I falsi profeti indicano
sempre una via facile e non scontentano nessuno. Si adeguano al sistema di
potere e si guardano bene dal contrastarlo, perché essi stessi ne fanno parte a
pieno titolo.

Guardatevi dai falsi profeti, ma sappiate
riconoscere quelli veri!
Questo è il tempo dei veri
profeti
, perché la mia azione si fa sempre più manifesta nell’universo
e smuove ogni cosa. Io sto preparando intensamente lo spirito dei figli
di Dio, ed oriento l’intera creazione verso il ritorno glorioso di
Cristo
. Tutti voi siete impegnati a preparare la nuova creazione, ma
essa non verrà prima che Gesù ritorni nella sua gloria. Per questo vi ho
detto che è il tempo dei profeti, perché è giunta l’ora che io risvegli il mio
popolo
. Esso giace assopito, stordito da tante parole senza vita,
confuso da maestri e dottori che non parlano d’altro che di se stessi, ed
imprigionano i figli di Dio nelle fitte trame delle loro ambizioni.

Vi manderò veri profeti perché vi amo, e
perché questa è la mia opera: risvegliare i figli di Dio, istruirli nel profondo
e renderli docili all’azione della Santissima Trinità.
Preparerò
ciascuno di voi, se è di buona volontà e se intende partecipare alla mia opera,
a riconoscere i veri profeti. La loro parola sarà la mia parola. la loro forza
sarà la mia forza. A nulla serviranno i tentativi di Lucifero di suscitare falsi
profeti per contrastare l’opera di Dio. Essi non potranno ingannare quanti si
sono offerti a Dio, per mezzo del Cuore Immacolato di Maria. Inganneranno coloro
che non hanno fede e che corrono dietro a vane promesse. Così i falsi profeti
trascineranno con sé quanti sono di ostacolo al cammino dei figli di Dio,
saranno calamite che attireranno a sé ciò che è corrotto. Sedotti e seduttori
saranno messi da parte.

La forza di veri profeti rinvigorirà il
popolo di Dio, gli infonderà coraggio, fino a che il popolo stesso diventerà un
popolo profetico, capace cioè di manifestare la vita di Dio e di conoscerne il
volere.
I figli di Dio si raduneranno in piccoli nuclei, non per
ascoltare prediche vuote, ma per mettere in comune i doni di Dio. Lasceranno
scorrere liberamente fra loro la vita divina, vivranno una vera comunione
fraterna. In ogni nucleo si risveglieranno i doni specifici per la missione di
ciascuno e dell’intero nucleo. Ognuno saprà ciò che deve fare, e tutti insieme
giungeranno a comprendere ciò che Dio desidera. Sarà la mia potenza a fare
questo, non la vostra abilità. Non vi sto parlando di un bel sogno, ma
di una realtà che vedrete realizzarsi fra di voi, a patto che abbiate fede nelle
mie parole e che sappiate rinunciare a voi stessi e alle vostre
ambizioni.

Siate umili e ben disposti ad accogliere
la novità di questo tempo, ed essa vi verrà incontro, senza che vi affanniate a
rincorrerla
. Mettetevi al più presto in cammino verso la nuova
creazione, accogliendo senza riserve Gesù Cristo come Figlio di Dio e vostro
Salvatore, ed unendovi a Lui. Se farete questo, il Padre mi manderà a voi, nel
nome di Gesù, ed io potrò operare liberamente in voi e attraverso di voi.

Siate attenti e vigilanti!
Unitevi a coloro che desiderano progredire nel cammino per diventare
nuove creature, formate piccoli nuclei, piccole cellule vive del Corpo Mistico
di Cristo!
Non è importante che siate in molti a formare un nucleo, è
importante che siate vivi. Potete essere vivi solo se amate Dio, se mettete
tutto il vostro essere nelle mani di Dio, e se vi amate gli uni gli altri in
Dio. Allora il vostro sarà un nucleo ricco di doni, ricco di veri profeti e
maestri, di autentici apostoli per questo tempo.

Siate ferventi nella preghiera! Non vi
chiedo di recitare molte formule, ma di essere costantemente rivolti a Dio in
ogni cosa che fate.
Il vostro pensiero si elevi a Dio nelle vostre
attività di ogni giorno. Potete pregare sempre, e senza fatica se siete
consapevoli che Dio è accanto a voi in ogni momento, se credete che vi
comprende, vi ascolta e vi osserva con amore, pronto ad aiutarvi in ogni
difficoltà. Se credete a tutto  questo state già pregando.

Siate forti perché Dio vi ha donato la
sua forza, ed essa è capace di abbattere ogni ostacolo.
Siate
consapevoli della vita che è in voi, che è dono di Dio e che scaccia la morte.
Allora avrete la stessa forza dei profeti, dei santi, dei martiri, la forza di
quanti hanno servito Dio lungo i secoli ed hanno lasciato dietro di sé il
ricordo ed il profumo dell’amore di Dio.

Vi benedico e vi custodisco con immenso amore,
nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”

http://www.versolanuovacreazione.it/?p=3722#more-3722


ù