domanda:

Perchè dio ci crea liberi ma deboli che tendiamo al male e poi ci punisce?

Yahoo Answers

Risposta:

Io credo che Dio ci ha dato un grande dono: quello di essere liberi,  questa libertà è la nostra croce e la nostra delizia.


Ogni giorno noi in funzione di questo, e secondo la nostra coscienza, scegliamo di vivere secondo Dio o secondo il nemico di Dio.

Noi non tendiamo al male.
Ma c’è uno spirito del male, che per dirla come disse San Pietro nel vangelo “va in giro continuamente, cercando chi divorare”.

Allora, se tu lasci raffreddare lo Spirito di Dio che dimora in te fin dal tuo battesimo, se non lo annaffi più con la parola di Dio, accostandoti ai sacramenti, finisce che la tua anima si assopisce.
Non la senti neppure più.
E se non hai uno spirito forte come pensi di poter resistere alle seduzioni del diavolo.
Perché molti di noi pensano che per fare conoscenza del Diavolo bisogna essere posseduti, ma non c’è niente di più sbagliato.
Noi abbiamo dimenticato come conoscere il nemico e spesso siamo alla sua mercé senza che ce ne accorgiamo.
Tutte le volte che siamo preda di ossessioni, passioni sbagliate, pensieri pericolosi.
In tutti questi casi facciamo la sua conoscenza.
Pensa a una persona che è totalmente infognata con il vizio del gioco, che tutto il giorno sta buttato in un bar attaccato come una placenta a una slot machine, poi va a casa e cerca soldi per tornare a giocare, e litiga con la moglie, che vorrebbe scuoterlo, ma che lui vede come un ostacolo tra se e la slot machine.

Pensa quando Un uomo sposato con figli subisce il fascino di un’altra donna, e pian piano diventa la sua ossessione, finche si deteriora il rapporto con la moglie fino alla completa disintegrazione della sua famiglia.

In tutti questi casi secondo te chi sta operando?

Purtroppo questa nostra libertà è la nostra croce e la nostra delizia.
Un angelo una volta disse a una mistica del secolo scorso:
“Voi avete una grande considerazione in cielo perché potete scegliere di amare Dio”
Un angelo è sempre al cospetto di Dio, come potrebbe scegliere di allontanarsi dalla gioia piena?
Dovrebbe essere un pazzo superbo come l’angelo caduto.
Ma noi ogni giorno ci guadagniamo il diritto alla gioia piena.

Geremia 17:10
Io, il Signore, investigo il  cuore, metto alla prova la mente per rendere a ciascuno secondo le sue vie secondo il frutto delle sue azioni.

Gesù Cristo ci ha indicato la via.
Quando fortifichiamo il nostro spirito ci costruiamo un’armatura, capace di resistere alle insidie del nemico, alle seduzioni del mondo.

Gesù Cristo nel vangelo ci dice:
“Scegliete la via stretta, perché larga è la via della perdizione.”
Dobbiamo essere vigilanti.
Ma ci dice anche:
“Il mio giogo è leggero”
perché quando siamo in comunione con Dio tutto ci sembra facile, niente può scomporci, e non ci facciamo abbindolare dalle illusioni del mondo.

Pensa oggi come siamo ridotti, abbiamo i prosciutti negli occhi.
Quanti bisogni sono realmente bisogni?
Corriamo come matti dietro a cose che ci propinano le TV, a modelli imposti che ci danno solo l’illusione di essere liberi, ma che in verità ci hanno reso schiavi del mondo.

@Alex
Abbiamo scelto noi di essere deboli, per un atto di superbia, perché qualcuno ci disse che conoscendo il bene e il male saremmo diventati come Dio, ma non ci disse, ingannandoci,  che conoscendo il male avremmo conosciuto la malizia e la morte fisica.

La dignità dell’uomo che ci è stata data dal creatore è talmente grande da averci fatto semi-dei.
Che uso ne facciamo noi?
“Non provocate la morte con gli errori della vostra vita,
non attiratevi la rovina con le opere delle vostre mani,
perché Dio non ha creato la morte
e non gode per la rovina dei viventi”
(Sapienza 1, 12-13)
Dio ha creato l’uomo per la vita ma a causa del peccato è entrata nel mondo la morte non voluta da Dio
Cosa intende la Bibbia con “voi siete dei” lo trovi Salmo 82:6 e in Giovanni 10:34

Fonti: