Uno sconvolgente esorcismo registrato.

Il Diavolo parla dell’uomo, della salvezza di Dio, della superbia.
I 10 comandamenti: Questa è la legge di Dio, chi la pratica avrà la vita
Il prete lo accusa di non aver osservato la legge, e lui si arrabbia: “Non era mia, è venuta dopo…!!!”
“Lui (Gesù Cristo) giudicherà le vostre azioni commesse, volontarie…”
il prete incalza… “solo le azioni? e i Pensieri, i desideri..”
Il Diavolo risponde: “I pensieri e i desideri sono miei, poi c’è il consenso e la caduta!”

Il Diavolo parla di Gesù, che disse: “Io raccoglierò tutto, e lo metterò nel calice del mio sangue, li purificherò e li porterò al Padre… Ecco Padre, perdonali, questi sono i miei Prediletti… Perdonali, perché la misericordia tua è grande!”
P: “e il Padre li perdona..?
D: “Si, attraverso di lui si, nessuno può arrivare al padre se non per mezzo di lui…”
D: “Gesù è un tramite, per pulirvi, le vostre anime zozze, snaturati…!”
D: “Io sono IO! Tutto!”
Questo deve farci riflettere su quante volte in questa vita siamo simili al diavolo, tutte le volte che mettiamo la nostra persona al centro di tutto!
D:”Voi volete la salvezza? Allora dovete CREPARE come è crepato lui!”
D: “la vita è di passaggio, voi sprecate tempo a fare baldoria… poi dite “Non abbiamo la pace!” è che non la cercate!”
D:”Vi lamentate, tanti perché…. Lui mica ha chiesto perché? Lui ha detto “Sia fatta la tua volontà” come Lei”
S: “E qual’è la volontà?”
D: “L’Obbedienza!”
D: “Lei  dice: i suoi figli tacciono… voi sacerdoti! Alcuni dicono che male c’è? La purezza del Corpo, il corpo è Sacro, non va profanato! Lei dice: vi darò tante rose, ma non prive di spine! Le spine sono le offerte per mio figlio. Per la redenzione di tante anime. Lei dice “Non Temete! Non temete mai, il cuore di una mamma non abbandona mai”

D: “Questo è il mio mondo, chi lo vuole se lo prende… Altrimenti si rinuncia. Ma chi l’ha gustato pagherà dopo!!! Col veleno della sofferenza!”
S: “E la vita futura non si pensa…?”
D: “Non esiste per loro, godiamola oggi, domani non c’è più! Che trappola che ho preparato”
S: ” Si ma c’è un rimedio, esiste un rimedio, qual’è?”
D: “Fede, la Speranza, la libeta, liberi senza catene, io veli metto qua le catene.”

Sui sacerdoti:
D: “Quanti ne tiro a me!”
S:”Ma ai piani alti o bassi?”
D: “Tutti, non faccio distinzione, sono uguali per me!”
S:”Attiri anche il Papa?”
D: “Non posso, perché c’è Lei! Tutti ma non lui, lui è colui che qui guida, colui che ordina, lui sostiene, e Lei è là, con lui sempre, notte e giorno. Lui si è offerto, ha detto fa di me un tuo strumento per portare la tua pace, Madonna Pellegrina, regina del mondo, camminiamo insieme, pace, pace pace, pace d’appertutto porta, dove non c’è Dio dove non c’è fede”

S: “Unioni civili, Spagna matrimoni gay…”
D: “Perché lei piange? per questo piange!”
D: “Oggi la Chiesa è distrutta, vedi quanta confusione avete? Vedi? E’ dappertutto”
S: “La Chiesa oggi non ha più la forza di affermare la verità?”
D: “E’ la Chiesa del comodo, pensano che se si vanno a confessare hanno risolto, e poi lo rifanno, rifanno… rifanno fino all’ultimo