GesùQuando ti incontrai
Ti baciai nel dolore

Tra Braccia di ulivo
Ti ho cercato salendo, graffiandomi tra i grani del ramo proteso
Comparivi un istante candido pudore
Sorridevi nel vento

Ti sfioravo e scappavi
Tra profumati giardini poi tra rovi pungenti ti ferivi e piangevi
Ti ho inseguito affannato, riarso di desiderio
Ma tu dov’eri

Quando ti ho cercato
Mi consumai di dolore

Stizzito ho arretrato
Ho rallentato la corsa, colomba sanguinante, anima mia percossa
Sofferto amore, desiderio offeso
Era amore ma ora è morto, freddo braccio disteso

Quando ho smesso di cercarti
Mi cavai gli occhi di odio

Hai aspettato paziente
Alimentando la fiamma, staccando altro legno, un pianto disarma
guardando dall’alto con le braccia distese
mi hai visto piegato, senza difese

vagando smarrito, ti ho visto piangente
dove sei stato
mio amore gentile
chi ti ha inchiodato chi ti ha coperto di spine
è stato l’amore, fino alla fine

Quando ti incontrai
Ti baciai nel dolore

(Un Servo Inutile)