Quesito

Gentile Padre Angelo,
ho da poco scoperto questa rubrica nella quale lei risponde in modo particolarmente accurato e profondo; mi complimento per la gentilezza e delicatezza (e soprattutto pazienza) con la quale lei accoglie le tante domande dei lettori.
La mia domanda è questa: la “Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria secondo le indicazioni date a Suor Lucia di Fatima dalla Madonna sono da considerasi attendibili in virtù del fatto che sono state dettate in una “rivelazione privata”?
In quella occasione la Madonna promise : “…A tutti coloro che per cinque mesi, al primo sabato, si confesseranno, riceveranno la santa Comunione, reciteranno il Rosario e mi faranno compagnia per quindici minuti meditando i Misteri, con l’intenzione di offrirmi riparazioni, prometto di assisterli nell’ora della morte con tutte le grazie necessarie alla salvezza”….”

Secondo il mio criterio di lettura, effettuando la Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria “è come se consegnassi, volontariamente ed in anticipo, le chiavi del mio cuore e della mia anima alla Madre di Dio… al fine che, comunque le cose vadano…nonostante le mie inevitabili cadute….Lei mi preservi e mi aiuti fino al raggiungimento (spero) della Salvezza finale.
Forse sono troppo ottimista?…Sa Padre…di me  io mi fido poco…..
Cordialmente
Aldo
Sia Lodato Gesù Cristo


Risposta del sacerdote

Caro Aldo,
1. consacrarsi al Cuore Immacolato di Maria non consiste solo nel pronunciare una formula o nel compimento di una determinata pratica.
Sarebbe troppo semplice.

2. Consacrarsi o affidarsi a Maria significa rimettere tutta la propria vita nelle mani della Madonna offrendo tutto quello che facciamo a Dio facendolo passare attraverso il Suo Cuore Immacolato.
E molto più consiste nell’affrontare le vicessitudini della vita senza lamentarsi e senza sbuffare, adorando i disegni divini. Proprio come ha fatto la Madonna ai piedi della croce.
Fare la consacrazione al Cuore Immacolato di Maria e lamentarsi in continuazione di tutto e di tutti è una palese contraddizione.

3. Come vedi, la strada della consacrazione o affidamento al Cuore Immacolato di Maria è una strada molto bella e ardua di santificazione.
Significa sottomettersi ai disegni divini che il Signore fa passare attraverso le Mani di Maria, che sono sempre Mani piene di amore.
Tutto questo è perfettamente in linea con quello che tu stesso hai scritto: “consegnare, volontariamente ed in anticipo, le chiavi del mio cuore e della mia anima alla Madre di Dio… al fine che, comunque le cose vadano”.

Ti assicuro una preghiera perché tu non ritiri mai dalle mani della Madonna le chiavi del tuo cuore. Praticamente le ritiri d quando ti lamenti o fai quello che dispiace a Dio.
Ti saluto e ti benedico.

Padre Angelo