Header image alt text

Solo un Servo inutile…

Io credo, adoro e spero

La Divina Misericordia

“Desidero che questa immagine venga venerata e
l’anima che venererà quest’immagine non perirà.
Il mio sguardo è tale come fu il mio sguardo dalla croce”


Oggi il Signore mi ha detto:
«Figlia Mia, scrivi queste parole:
«Tutte le anime che adoreranno la Mia Misericordia e ne diffonderanno il culto, esortando altre anime alla fiducia nella Mia Misericordia, queste anime nell’ora della morte non avranno paura. La Mia Misericordia le proteggerà in quell’ultima lotta…
Figlia Mia, esorta le anime a recitare la coroncina che ti ho dato.
Per la recita di questa coroncina Mi piace concedere tutto ciò che Mi chiederanno.
Se la reciteranno peccatori incalliti, colmerò di pace la loro anima, e l’ora della loro morte sarà serena.
Scrivi questo per le anime afflitte: quando l’anima vede e riconosce la gravità dei suoi peccati, quando si svela ai suoi occhi tutto l’abisso di miseria in cui è precipitata, non si disperi, ma si getti con fiducia nelle braccia della Mia Misericordia, come un bambino fra le braccia della Madre teneramente amata.
Queste anime hanno la precedenza nel Mio Cuore compassionevole, esse hanno la precedenza nella Mia Misericordia.
Proclama che nessun’anima, che ha invocato la Mia Misericordia, è rimasta delusa né confusa.
Ho una predilezione particolare per l’anima che ha fiducia nella Mia bontà.
Scrivi che quando verrà recitata la coroncina vicino agli agonizzanti, Mi metterò fra il Padre e l’anima agonizzante non come giusto Giudice, ma come Salvatore misericordioso».

In quel momento il Signore mi fece conoscere quanto è geloso del mio cuore.
«Anche fra le tue consorelle ti sentirai sola, ebbene sappi che desidero che ti unisca più strettamente a Me.
A Me interessa ogni battito del tuo cuore; ogni palpito del tuo amore si ripercuote nel Mio Cuore; sono assetato del tuo amore».

(Gesù a Suor Faustina)